7 dicembre 2016

Grazie!!!

giovani

La fine dell’anno si avvicina ed è tempo di ringraziamenti.
Vogliamo approfittarne per ringraziare tutte le persone che con il loro impegno e la loro disponibilità fanno sì che i prodotti di Filiera Corta Solidale arrivino nelle nostre case.

Un ringraziamento speciale ai referenti di gruppo, ai dirigenti, ai volontari. Non lo ricordiamo mai abbastanza, ma il ruolo silenzioso e costante di referenti e volontari è insostituibile per una realtà come Filiera Corta. Senza il loro contributo Filiera Corta non potrebbe esistere. Non solo in termini di “lavoro volontario”, ma anche di relazioni, di umanità, di idee.
Anna e Eugenio, Linda, Daniela, Filippo, Eliana e Mauro, Davide e Chiara, Francesco, Laura, Antonella, Noemi, Diego, Rossella, Susanna, Silvia e Ettore, Franca, Serena e Novella, Marina, William, Grazia e Marco, Francesca, Vincenzo, Marta, Lorenzo, Antonella e Fausto, Fabio e Monica, Ciccio e Sonia, Gigi, Domenico, Emilio, Luigi, Ave, Giangi, Giuseppe, Giampiero, Chiara, Giovanni, Pietro: GRAZIE!

Grazie ai ragazzi e alle ragazze venuti a darci una mano dalle Comunità Fuxia e Zolla, dall’Istituto di Sospiro e dalla Casa alloggio Il Focolare: Marco, Daniele, Alfio, Giovanna, Giada. Abbiamo fatto del nostro meglio per farvi sentire a casa e continueremo a farlo. Tanti auguri a quanti di voi hanno intrapreso altri percorsi, speriamo di avervi lasciato il ricordo di una bella esperienza, a tutti gli altri benvenuti!

Un caloroso ringraziamento alla sezione “giovani” per l’entusiasmo e la freschezza che hanno portato a San Savino. Un’alleanza simbolica, per noi particolarmente importante, tra generazioni diverse, che ci ha insegnato che si può lavorare divertendosi (anche se bisogna stare attenti a non sbagliare!) e che effettivamente qualche bella canzone è stata scritta anche dopo il 2000! Valery, Sara, Davide e Jacopo: GRAZIE!!!

Infine un ringraziamento a Teki e Kledi che hanno sviluppato una straordinaria capacità di caricare il furgone ottimizzando ogni più piccolo spazio e che movimentano quintali di cassette col sorriso sulle labbra (e in tempi di arance non è affatto scontato).

Filiera è anche, e forse soprattutto, tutto questo.